Come scegliere un buon divano

Come scegliere un buon divano

Prima di acquistare il divano nuovo è essenziale porsi le domande giuste per scegliere quello che fa per noi. Il rapporto qualità-prezzo è molto importante.
Può essere un investimento importante per la famiglia. Il prezzo, anche per quelli economici, rappresenta sempre una parte considerevole del budget familiare. Inoltre, è un elemento di arredo che manterrai a lungo e sul quale trascorrerai molto tempo. Perciò è essenziale sceglierlo con cura.

La scelta deve essere fatta in modo appropriato per essere sicuri di selezionare il modello giusto. Generalmente ne cerchiamo uno bello, solido, confortevole e al miglior prezzo.
Scegliere il divano giusto significa anche scegliere il marchio giusto. Significa fare un investimento intelligente. 

Divano Chester di Renzo Frau“Chester” di Poltrona Frau, design Renzo Frau
Stile, eleganza, altissima qualità

 

La scelta in base al budget

Scegliere il divano giusto significa: acquistare quello che risponde alle proprie esigenze di qualità e al miglior prezzo.
Prima di tutto è essenziale determinare il budget perché questo identificherà senza dubbio la fascia di prezzo dei modelli tra i quali potrai scegliere.

Ci sono diversi tipi di divani, diverse dimensioni, diverse marche, diversi rivestimenti e finiture. Ognuna di queste caratteristiche influenza il prezzo finale del divano.

Le offerte

Le caratteristiche di un divano di buona qualità

Prima di intraprendere l’acquisto del divano dei propri sogni, adatto alle proprie esigenze, è necessario porsi le domande giuste.

La dimensione 

Primo criterio, essenziale per fare la scelta giusta: le dimensioni. La prima cosa da prendere in considerazione è lo spazio che si ha a disposizione nella stanza in cui verrà installato e la sua configurazione.

Bisogna assicurarsi che il modello scelto si adatti al meglio agli interni e che sia facilmente implementabile con gli altri elementi della stanza.
Si potrebbe pensare che questo sia un consiglio banale ma non poche volte si hanno brutte sorprese all’arrivo del divano.

Scegliere il divano in base alla sola foto senza avere in mano le misure esatte dello spazio disponibile potrebbe essere un grave errore.
Al contrario, avere delle misure precise potrebbe aiutarci a scegliere anche il modello, tra un divano dritto e un divano ad angolo, ad esempio.
Allo stesso tempo la dimensione dello spazio a disposizione definirà il numero di posti a sedere che il nuovo divano potrà avere.

I materiali

Il divano deve essere solido. Deve quindi essere progettato con materiali di qualità. Particolare attenzione deve essere data alla struttura, alle molle, al rivestimento.
Il rivestimento è una delle componenti principali che ci fanno innamorare del nostro divano perché è la componente esterna con cui veniamo in contatto.

Divano in pelle, divano in tessuto o divano sintetico, qual è la scelta giusta?
Ogni rivestimento ha i suoi vantaggi e svantaggi e la scelta è tanto guidata dai propri gusti quanto dall’uso che ne vogliamo fare.

Ognuno avrà ovviamente le sue preferenze; e non è necessariamente consigliabile cedere alle mode. Certamente le ultime tendenze portano un vento di novità e soddisfazione. Tuttavia, ciò che oggi è moda potrebbe non esserlo tra un anno o due. Se vogliamo che il divano duri parecchi anni meglio optare per uno stile classico e senza tempo.

Dal lato pratico, un divano in pelle, che ha il vantaggio di invecchiare bene ed è facile da mantenere, sarà più costoso di un divano rivestito in materiale sintetico.

La pelle è un materiale di qualità, esteticamente gradevole e confortevole al tatto però potrebbe anche essere non appropriata in estate.
La pelle, ben trattata, è sicuramente ciò che c’è di più solido e bello negli anni. La migliore qualità della pelle, la più bella, è detta pieno fiore.
Nabuk e pelle scamosciata, hanno una buona resistenza e sono apprezzati per il loro aspetto vintage-chic.
Gli svantaggi della pelle: il suo prezzo e la sua fragilità, ad esempio agli artigli dei nostri animali domestici.

C’è anche l’alternativa della similpelle che, grazie al progresso tecnologico, è un materiale oggi molto apprezzato e confortevole, e anche meno costoso della pelle. 

I tessuti sintetici hanno occupato una buona parte del mercato negli ultimi anni. Resistono meglio alle macchie e sono generalmente molto resistenti, a volte persino più morbidi di quelli naturali e spesso dal prezzo accattivante.

Se si desidera un divano in tessuto naturale, i prezzi variano a seconda del tipo scelto: velluto, cotone, misto-lana, lino, ecc.
Il cotone ha il vantaggio di non essere costoso. Inoltre, non attira la polvere.
Il velluto, molto morbido e con la sua vasta gamma di colori, conquista il cuore del pubblico grazie al suo aspetto elegante, nobile e molto gradevole.

Indipendentemente dal tipo di rivestimento, l’ideale è ovviamente il sistema sfoderabile; consente di pulirlo o lavarlo separatamente o addirittura di cambiarlo una volta che risulti troppo usurato o semplicemente se si vuole cambiare look.

La struttura

Le strutture più resistenti sono in multistrato o faggio. Anche le traverse devono essere in legno, non solo graffate ma anche incollate per una maggiore solidità.
Le sospensioni, le molle o le cinghie devono essere di qualità. Meglio optare per le cinghie intrecciate.

I cuscini: la schiuma “alta resilienza” è consigliata come la più comoda. Controllare la sua densità: idealmente dovrebbe essere superiore a 30 kg al mq. Naturalmente, va da se che la densità può e deve essere diversa per il cuscino della seduta e quello dello schienale e viene meno sollecitato dal peso corporeo.

Il suo utilizzo: un acquisto ponderato

Interrogati sul tuo stile di vita e le tue esigenze per definire le funzionalità aggiuntive che desideri. Di sicuro farai scelte diverse a seconda dell’uso che intendi fare del divano, delle tue abitudini e della composizione della tua famiglia. Hai figli? Un gatto o un cane? Ci schiacci volentieri un pisolino? Ricevi spesso ospiti a cena o per l’aperitivo? Ti serve un letto supplementare per gli ospiti che talvolta si fermano a dormire?
Pensa anche al risparmio di spazio: alcuni divani hanno braccioli che possono essere utilizzati come portaoggetti. I divani angolari possono anche avere una chaise longue che si trasforma in una cassapanca per riporre plaid, lenzuola o cuscini. Anche la praticità è importante!

Il comfort 

Quando si elencano le caratteristiche da prendere in considerazione per scegliere bene un divano, spesso dimentichiamo il criterio principale, ovvero il comfort. Ognuno di noi ha naturalmente i propri gusti ed apprezza un comfort specifico. È quindi impossibile designare una tipologia di divano migliore di un’altra.

Ci sono però alcuni consigli di carattere generale:

  • i piedi devono poggiare bene sul pavimento;
  • attenzione ai cuscini delle sedute: alcuni divani hanno sedili molto ampi che, a meno che non siamo molto alti, potrebbero diventare scomodi;
  • la resilienza: è preferibile che le gambe siano leggermente supportate dal sedile. Come un divano troppo morbido potrebbe non garantire abbastanza sostegno, uno troppo rigido potrebbe risultare scomodo;
  • lo schienale dovrebbe sostenere senza essere troppo flessibile e neppure troppo rigido. Il divano in generale deve “sorreggere” delicatamente e con fermezza. Se si affonda troppo senza sentire sostegno non è buon segno;
  • se ci si siede di lato, vicino al bracciolo, un buon divano ci lascia “sprofondare” ma poi ci da un sostegno dritto. Se la seduta del divano fosse più rigida sul lato e più morbida al centro, le molle potrebbero essere regolate in modo errato; 
  • i cuscini devono darci un appoggio equilibrato. Devono essere non troppo rigidi e neppure troppo “sgonfi”. Si deve sentire un sostegno morbido e piacevole.

Scegliere un divano di marca?

L’acquisto di un divano di marca consente di beneficiare del know-how e dell’esperienza di un professionista nel settore.
Un divano di marca offre innegabilmente una certa garanzia in termini di affidabilità e robustezza; spesso non è solo in pezzo di design ma offre qualità, attenzione ai dettagli e materiali di pregio. Naturalmente, è più costoso.
Scegliendo un divano di qualità, aumenti le tue possibilità di acquistare un mobile confortevole e di lunga durata.

Infine, un buon divano è soprattutto un prodotto su cui ti senti bene e che corrisponde ai tuoi desideri e aspettative.
Questa è la cosa più importante.

 

Vedi anche:

Migliori divani angolari

Migliori divani Chesterfield

I migliori divani letto

 

Precedente

Migliori divani angolari

Migliori divani in pelle

Successivo
luctus elementum commodo quis mattis neque. et, sem, ultricies mi, adipiscing