Specchio, specchio: e tu lo usi?

Specchio, specchio: e tu lo usi?

Lo specchio. Un accessorio che veste le pareti di qualsiasi stanza. Trova il suo posto in qualsiasi stanza della casa, è una vera risorsa decorativa.

specchio rettangolareRettangolare con cornice in legno bianco anticato

Per scegliere bene ecco alcuni suggerimenti.

I criteri da prendere in considerazione quando si sceglie uno specchio

Inventati per la gioia dei narcisisti, gli specchi sono divenuti rapidamente accessori decorativi.
Riflettendo la luce, consentono di illuminare una stanza e a seconda del design, possono a tutti gli effetti essere considerati un pezzo d’arredamento.
Per sceglierli bene, devono essere presi in considerazione alcuni criteri.
Per soddisfare perfettamente le nostre esigenze, i produttori offrono specchi di varie dimensioni, da scegliere in base alla stanza in cui verrà posizionato.

Ad esempio, nel soggiorno, è bene scegliere un modello alto e largo per valorizzare e decorare una sezione del muro o valorizzare un camino. In una stanza con molti mobili, meglio optare per uno piccolo magari dalla forma originale per evitare un effetto disordinato.
La forma è naturalmente da prendere in considerazione a seconda dello stile desiderato: design contemporaneo, forma originale, cornice classica…

specchio classico finitura foglia oroClassico con finitura foglia oro fatta a mano

Trova lo specchio ideale

Per scegliere uno specchio ornamentale abbiamo una vasta gamma di produttori.
A seconda della stanza da decorare possiamo scegliere tra varie forme e dimensioni.
Per cambiare o rinfrescare l’arredamento in pochissimo tempo, quelli adesivi sono l’ideale. Per aggiungere un tocco di luce in una stanza scarsamente illuminata basta posizionare uno specchio sfaccettato.
Se cerchiamo uno specchio che sia anche un accessorio pratico oltre che decorativo, possiamo ricorrere a specchi sotto forma di mensole, armadi o appendiabiti.

Dove posizionarlo

Specchio, specchio delle mie brame, chi è la più bella del reame?
Lo specchio, idolo dei narcisisti trova oggi titolo per essere posizionato in ogni stanza non solo per essere usato (per specchiarsi) ma come elemento decorativo.
Si…ma dove metterlo? Ecco in alcuni casi è un pezzo strategico dell’arredamento.

Posizionarlo correttamente in base alla stanza

Ingresso

Lo specchio all’ingresso è tipico in molte abitazioni: l’ideale per dare una ultima controllatina alla propria figura prima di uscire…
Oltre ad essere utile avrà anche funzione decorativa.
Tuttavia non andrebbe mai posizionato davanti alla porta: lo specchio è li per lusingarci e non per spaventarci.
Nell’ingresso è generalmente ovale, ma si possono trovare tante altre soluzioni.

Corridoio

In corridoio ogni specchio è naturalmente legittimato. E’ proprio nel corridoio, generalmente luogo di passaggio piuttosto stretto, che assume un ruolo di decorazione e importante oggetto d’arredamento.
Lo specchio darà luce a un luogo generalmente angusto e dove non sempre arriva abbondante luce naturale.
Sarà importante per allargare visivamente questa zona di passaggio generalmente stretta. Qui ci potrà sbizzarrire: si potrà osare con specchi di diverse altezze variando dimensioni e modelli.
Si potrà posizionarlo alla fine del corridoio per conferire profondità; se il soffitto del corridoio è basso meglio optare per uno specchio verticale.

Soggiorno e sala da pranzo

In soggiorno o in sala da pranzo le possibilità per installare uno specchio sono infinite.
In soggiorno ha una funzione decorativa; rifletterà la luce naturale e allargherà la stanza. Naturalmente dovrà essere collocato nel posto giusto.

specchio dietro il divano
Potrà essere collocato dietro il divano o su un mobile basso, una credenza o una cassettiera. Se si vuol dare altezza alla stanza, meglio posizionarlo in verticale.
Se abbiamo un bel camino e ci piace il barocco si potrà approfittare per mettere uno specchio vintage con dorature; in questo caso non è necessario fissarlo al muro.

specchio sopra il camino

Camera da letto

In camera da letto lo specchio oltre ad essere un elemento decorativo ci consente di dare un’occhiata al nostro abbigliamento, la mattina prima di uscire, ed è spesso considerato un must.
In camera si possono usare specchi da fissare al muro, da appoggiare sopra la cassettiera o il tavolino da trucco, “grandi” come quelli verticali che consentono una inclinazione regolabile.
Se la camera è piccola lo si potrebbe posizionare dietro la porta.

Bagno

Nel bagno, riunisce la funzione decorativa a quella pratica.
Se lo specchio in questa stanza è un must e la praticità è al primo posto non si può dimenticare che qui si deve scegliere un modello che ci piace e che si abbina all’arredamento circostante.
Lo specchio in bagno va fissato davanti al lavandino. Se abbiamo due lavandini è bene fissarne uno davanti a ciascuno.
Se in casa si è optato per un arredamento shabby chic, per dare maggiore autenticità di stile, lo specchio andrà appoggiato direttamente sul lavandino, senza fissarlo al muro.
Lo stesso si farà in camera, dove lo si appoggerà alla parete o alla cassettiera.

Come scegliere lo specchio da bagno

Per il bagno oggi abbiamo l’imbarazzo della scelta tra dimensioni, forme, colori, materiali e le loro diverse funzioni. Soprattutto, bisogna evidenziare le proprie esigenze e il proprio budget prima di acquistare uno specchio da bagno per evitare errori o acquisti impulsivi.

Uno dei primi criteri di scelta è: conoscere ciò di cui si ha bisogno.
In bagno molto spesso uno specchio antiappannamento è essenziale; uno illuminato potrebbe essere pratico e bello da vedere.
Lo specchio con luci ci aiuta in caso di poca luce naturale, per truccarci o raderci.

Quando vi è abbastanza spazio uno a figura intera, in bagno, è assolutamente l’ideale.
In caso di spazi molto ristretti, invece, molti optano per quello a contenitore.
Molto popolare anche lo specchio ingranditore, con o lenza luce.
Rettangolare e orizzontale, per dare profondità al bagno, rimane quello più popolare in assoluto.

Gli errori da evitare quando si posiziona uno specchio in una stanza

Uno specchio è un elemento decorativo molto pratico e la sua funzione è quella di …farci specchiare!
Inoltre è un elemento decorativo, riflette la luce, allarga le stanze o aiuta la prospettiva.

In effetti, se vogliamo dare ampiezza a una stanza piccolina o aggiungere un pò di luce possiamo ricorrere all’aiuto degli specchi.
Per dare altezza a una stanza, li posizioniamo in verticale e, se la stanza è stretta trasversalmente, sulla parete più stretta, per un effetto ottico che la ingrandisca.

Ci sono però luoghi in cui non dovrebbe trovare spazio: non si mette davanti alla porta di casa per evitare che il riflesso possa farci spaventare al rientro; evita anche di posizionarlo direttamente davanti alla scrivania per evitare distrazioni; davanti alla TV può essere fastidioso creando riflessi.

In bagno, sarebbe buona norma posizionare gli specchi in modo che tutti possano usarlo. Se ci sono bambini non esitare a metterne uno piccolo alla loro altezza.

Gli specchi “grandi” che hanno il ruolo di rifletterci dalla testa ai piedi devono essere posizionati perfettamente in verticale, altrimenti possono distorcere le proporzioni del corpo.
Infine, di qualsiasi forma si tratti e in qualsiasi stanza debba essere posizionato, va collocato in modo tale che il centro (dello specchio) sia a più o meno 1 metro e mezzo da terra.

Data la moltitudine di modelli esistenti, appare giudizioso adattare lo stile a quello generale dell’abitazione che lo ospiterà.
In qualsiasi bagno potrebbe andare bene uno specchio semplice e grande ma per una camera da letto o il salotto meglio sceglierlo di design o in stile per aggiungere un certo tono all’ambiente.
Per la camera dei bambini, via libera a cornici colorate e forme fantasiose!

Gli specchi fumé d’altronde non sono molto da consigliare: attenuano e modificano il riflesso della luce.

Infine meglio sostituire gli specchi danneggiati, o rotti che restituiscono un riflesso alterato che può influire sul morale degli occupanti della casa oltre al fatto che potrebbero cadere delle schegge.
Secondo il Feng Shui, gli specchi danneggiati vanno subito sostituiti per non inviare onde negative mentre grandi specchi, posizionati con giudizio di fronte a fonti di luce, consentono alle onde positive di circolare.

Buon acquisto!

 

Vedi anche:

Migliori divani in pelle

Migliori divani Chesterfield

Precedente

Camera da letto: come arredarla.

La credenza per esporre stoviglie

Successivo
ut ut pulvinar id Praesent id, Donec nunc Curabitur Donec ipsum libero.