Migliori divani angolari

I migliori divani angolari

divani angolari

Siamo pronti a scegliere il nuovo divano ad angolo… 

I migliori (secondo noi…):

Poltrona Frau, Get Back

get_back_poltrona frau_3Divano angolare “Get Back” di Poltrona Frau, design Ludovica e Roberto Palomba

Get Back è il sistema di sedute del 2019 progettato da Ludovica e Roberto Palomba per Poltrona Frau.
Un omaggio ai Beatles che grazie alle linee generose, alla cura dei particolari, alla comodità di sedute e schienali e ai morbidi cuscini diventa un invito al relax.

 

get_back_poltrona frau

Un’attenzione infinita per i dettagli, dalle cuciture, alle linee delicate, dalla morbidezza dei cuscini alla cura per la struttura interna e all’abilità di Poltrona Frau nella lavorazione della pelle, tutto ciò ci ha fatto preferire questo divano sopra tutti gli altri.

Inoltre Get Back può essere rivestito completamente nella rinomata Pelle Frau o nell’abbinamento con sedile e schienale in tessuto.

Molteni, Surf

divani angolari molteni surfDivano angolare “Surf” di Molteni&C, progetto di Yabu Pushelberg

Di Molteni&C, progetto di Yabu Pushelberg, è il sistema di divani componibili “Surf” dalle linee morbide e sinuose.
Di grande personalità si inserisce in un contesto contemporaneo, con una vasta scelta di tessuti e pelli. Dedicato a chi è alla ricerca di un prodotto confortevole, unico, qualitativamente molto elevato.

Bontempi Divani, Zenit

Zenit Bontempi DivaniSistema componibile “Zenit” di Bontempi Divani, design di Andrea Arena

Zenit, di Bontempi Divani, progettato da Andrea Arena, è un sistema componibile che si declina su due filoni strutturali integrabili fra loro: Zenit Wall è caratterizzato da una seduta monoblocco, mentre Zenit Plus ha i cuscini di seduta che poggiano su un basamento imbottito.
Liberamente integrabili tra loro, lasciano spazio alle esigenze e alla fantasia. E’ un divano di qualità, giovane, elegante e mai scontato.

Divani & Divani by Natuzzi, Autentico

divani_e_divaniDivano angolare “Autentico” di Divani & Divani by Natuzzi

Dal design arrotondato Autentico di Divani & Divani by Natuzzi, offre un’immagine di sé immediatamente soffice e confortevole. Immagine confortata sia dall’ampia seduta che dallo schienale trapuntato.
Offre inoltre comodi poggiatesta regolabili.

 

Le migliori offerte online

Divani angolari: qual è quello giusto?

Diverse domande ruotano intorno al divano ad angolo: come sceglierlo? come posizionarlo nella stanza? come prendersene cura? Che tavolino posizionare davanti ad un divano ad angolo.
Cerchiamo di rispondere a queste domande… e poi siamo pronti all’acquisto.

Cominciamo con la prima domanda: come scegliere il divano ad angolo giusto? 

A seconda delle dimensioni della stanza 

Il divano giusto è sempre quello che esaudisce i nostri desideri, che ci fa sentire bene, che si adatta allo spazio disponibile e all’arredamento già presente nella stanza (o che stiamo per acquistare).
Negli ultimi anni molte persone si sono innamorate di un divano ad angolo ma talvolta il risultato è stato un enorme mobile non proporzionato allo spazio disponibile.
Se hai problemi a visualizzare le dimensioni del modello che ti piacerebbe acquistare puoi rimediare con un software 3D, oppure disegnando a terra il divano (con uno scotch colorato) o se vogliamo proprio vedere il volume possono essere usati degli scatoloni che diano in modo pratico l’idea dell’ingombro.

A seconda della posizione nella stanza

Se hai già un posto predefinito per posizionare il nuovo divano angolare, potresti avere dei vincoli da rispettare, specialmente in termini di lunghezza o altezza dello schienale.
Se verrà posizionato vicino ad una finestra bisogna controllare che il divano non ne impedisca l’apertura.

Tutti devono essere ben seduti

Il criterio del comfort è fondamentale per i divani angolari (come per tutti i tipi di divani, del resto). Il divano è il mobile centrale del salotto, deve avere un suo appeal ma deve essere comodo ogni giorno.
Tutti i membri della famiglia dovrebbero trovare posto sul divano ed essere ben seduti. Lo schienale dovrebbe supportare il corpo in modo soffice e non essere troppo basso.
Prendere sempre in considerazione l’età e le abitudini di coloro che lo useranno, per la massima soddisfazione di tutti.

Le dimensioni dei divani angolari

Una volta deciso dove posizionare il divano ad angolo, possiamo dare un’occhiata alle dimensioni di questo mobile. È difficile fornire misure per il divano ad angolo, i produttori offrono spesso diverse possibilità. Inoltre molti divani ad angolo sono componibili.

In ogni caso possiamo dire che un classico divano ad angolo è generalmente 300 x 200 cm. E’ piuttosto grande e quindi piuttosto ingombrante.
Per modelli più “compatti” possiamo sceglierne uno con chaise longue; sono meno imponenti dei classici divani angolari e la parte della chaise longue generalmente non supera i 170 cm.
Naturalmente la differenza di 30 cm non è un dettaglio qualificante quando si ha un salotto molto grande.

I divani modulari possono essere composti grazie ai diversi “pezzi” da associare tra loro.
In questo spirito, possiamo pensare anche a moduli divano-letto che in pochi minuti possono trasformarsi nel letto in più che può ospitare l’amico o il familiare giunto all’ultimo momento.
Con questo tipo di divani possiamo sbizzarrirci nella composizione e, spazio permettendo, possiamo avere divani angolari non solo a forma di L ma anche a forma di U.

Divani angolari: quali rivestimenti e finiture?

Dimensioni e forma non sono le uniche caratteristiche da scegliere per un nuovo divano ad angolo.
Ci sono anche il rivestimento e le finiture.

Divani angolari in pelle

La pelle è uno dei rivestimenti più belli per un divano. E’ un materiale robusto e duraturo ed è uno dei rivestimenti più pratici da mantenere quotidianamente, anche da chi ha bambini piccoli.
La pelle è un materiale caldo e piacevole al tatto.
Spesso viene scelta nelle tonalità naturali, ma ci sono bellissimi divani in pelle bianca, nera e anche colorata.

Divani angolari in tessuto

Il divano in tessuto è un’altra possibilità. Naturalmente bisogna scegliere un tessuto sufficientemente resistente per una migliore longevità del divano.
Alcuni modelli in tessuto sono sfoderabili e questo è un grande vantaggio quando ci viene voglia di dargli una bella lavata.

I rivestimenti in cotone sono interessanti perché non troppo costosi, parecchio più economici della pelle.
Vi è anche una vasta scelta di tessuti sintetici.
Se la nostra scelta per il nuovo divano è caduta su un modello con rivestimento in tessuto, sarebbe bene si tratti di tessuto trattato antimacchia. 

Divani angolari in nabuk

Molto morbido al tatto, caldo, il nabuk può essere una buona soluzione. Tuttavia, questa particolare finitura richiede molta cura. Non è la soluzione che consiglierei se ci sono bambini o se di tanto in tanto ti concedi un pasto informale sul divano.

Divani angolari in velluto

Il velluto è un materiale senza tempo, molto versatile, romantico, molto retrò ma anche incredibilmente moderno.
Può essere il rivestimento ideale anche per i divani angolari. D’altra parte però, come il nabuk, il velluto non è così facile da mantenere.

Come prendersi cura del nostro divano

A proposito di manutenzione, come pulire il nostro nuovo divano? Con quale frequenza? 

Passa l’aspirapolvere regolarmente in ogni angolo. Consiglio di aspirare o spolverare il divano ogni settimana.
Se sei abituato a mangiare sul divano, dovrai aspirarlo più frequentemente. 

Se è caduto qualcosa sul divano e hai fatto una macchia, non aspettare a pulirla. 
Leggere sempre con particolare attenzione le istruzioni del produttore.

Sulla pelle si passa solo un panno umido.
I tessuti sono più delicati.
A volte può essere utile una soluzione di acqua con alcune gocce di sapone per i piatti, se consentito dalle istruzioni. Nella quasi totalità dei casi non è opportuno strofinare, per non ampliare la macchia o scolorire il tessuto.
Se il rivestimento del divano è rimovibile, mettilo subito a lavare con un programma delicato, secondo le istruzioni del produttore, senza aspettare.

Nutri la pelle del tuo divano. Oltre a togliere la polvere e il grasso, che comunque si depositano normalmente, con un panno morbido, è bene di tanto in tanto usare degli appositi prodotti per nutrire la pelle.
Cosi idratato e pulito il tuo divano rimarrà bello a lungo; pulito e molto morbido al tatto.

Dove posizionare il divano ad angolo?

Come posizionare il divano ad angolo in modo che sia bello, confortevole e non ingombri?
Il posto più ovvio di un divano ad angolo è in un angolo del salotto.
Lo si può posizionare con lo schienale contro il muro. Nel Feng Shui, ad esempio, si consiglia di non avere il vuoto alle spalle quando si è seduti sul divano e dunque il divano posizionato a ridosso della parete donerebbe un’idea di stabilità. 

Se il salotto è lungo, è consigliabile posizionare la parte più lunga del divano in lunghezza. Esteticamente, sarà più armonioso. Se il divano si trova davanti alla televisione, la parte più lunga dovrebbe essere quella che guarda da quella parte.

Talvolta, quando il salotto è grande (e non seguiamo le teorie Feng-Shui), il divano può essere usato per delimitare gli spazi e separare il salotto dalla cucina o dalla sala da pranzo. In questo caso è anche possibile posizionare un mobile basso sul retro del divano.

Quando si posiziona il divano bisogna prestare bene attenzione alle aperture come porte, finestre, porte di armadi, ai radiatori o mobiletti presenti; non dovrebbe bloccarne l’apertura sia perché risulterebbe assai scomodo, sia per non rovinarne il rivestimento in caso di contatto frequente.

Il divano ad angolo non deve impedire la circolazione nella stanza. È estremamente importante scegliere il proprio nuovo divano ad angolo in base alle dimensioni del salotto.

Quale tavolino scegliere davanti ad un divano ad angolo

Nel soggiorno, il divano di solito fa pendant con il tavolino basso e questo vale anche e soprattutto per il divano ad angolo. Il problema con un divano a forma di L è che il tavolo deve essere abbastanza grande da consentire a tutte le persone sedute di accedervi. Se hai paura che un singolo tavolino di grandi dimensioni sia troppo ingombrante nel tuo salotto, puoi optare per una serie di tavolini piccoli oppure dei tavolini ad incastro. Ti offriranno modularità e potrai spostarli in base alle esigenze.

 

Vedi anche:

Migliori divani Chesterfield

Migliori scrittoi

Migliori tavolini da salotto in legno

Piante da salotto. Guida alle piante da interno

Precedente

Migliori divani Chesterfield

Come scegliere un buon divano

Successivo
vulputate, ultricies dolor. commodo consequat. Lorem