Piante da salotto. Guida alle piante da interno

Piante da salotto

Le piante da salotto sono il soffio d’aria fresca delle nostre case e appartamenti.
Le piante portano un pò di natura e di verde nel nostro salotto, in cucina, in camera da letto o nell’ingresso.

La scelta tra le piante da interno è vasta e ci consente di decorare qualsiasi stanza della nostra casa a seconda delle preferenze e dello spazio che abbiamo a disposizione.
Naturalmente le piante andranno scelte anche a seconda del tempo che abbiamo da dedicare loro e della luminosità presente nel punto in cui vogliamo posizionale.
Inoltre possiamo migliorare l’aria del nostro ambiente domestico con un mix di piante, alcune facili da coltivare e comunissime.

Piante da salottoGeneralmente la sala da pranzo e il salotto sono stanze molto più luminose del resto della casa, grazie alle finestre o alle vetrate che generalmente vi sono; al contrario il corridoio è generalmente l’angolo più buio della casa dove non ci sono finestre o quando presenti non sono molto grandi.
Di tutto questo si dovrà tenere conto quando si deciderà di adottare una pianta da salotto.

Si, perché le piante sono molto utili in casa. Oltre a dare una nota di colore, ad essere decorative e ornamentali, sono anche utili per il loro potere depurativo perché purificano l’aria dell’ambiente e ne assorbono gli inquinanti (provenienti dalle vernici, sigarette, prodotti per la casa e altri solventi).

Avere piante in ogni stanza è la certezza di avere una casa piacevole e purificata.

Il soggiorno e la sala da pranzo sono le stanze in cui le piante si sentono bene

piante da salottoIn effetti, questo spazio è spesso luminoso e ampio, il che lo rende il luogo ideale per installare piante sospese o grandi piante.
Si possono anche combinare le varie specie per giocare con le diverse altezze.

Nel soggiorno ci innamoriamo di un Ficus Robusta, una Monstrera Deliciosa, un Senecio Rowleyanus, generalmente definite piante da salotto perché si ambientano bene in questa stanza e la adornano facilmente.
Se possediamo un televisore o una Internet Box nel nostro salotto, è bene posizionare accanto ad essa una pianta che ne assorba le onde inquinanti.

Ma la scelta delle piante non dipende solo dal lato estetico o dalla loro utilità depurativa.
Prima di acquistarne una, prendiamo in considerazione le sue esigenze in termini di luce, di irrigazione e scegliamo attentamente il posto dove possiamo installarla. Perché, dobbiamo ricordarlo, alle piante non piace cambiare posizione molto spesso.

Bonsai: serenità speciale

Anche i bonsai sono considerati ottimi complementi d’arredo.
Piante da salottoI bonsai da interno decorano la casa con armonia. Bonsai: l’arte di creare delle miniature con gli alberi.

Il significato del Bonsai è idealistico, misterioso ed estremamente affascinante.
Tutti siamo attirati da questi meravigliosi e armonici piccoli alberi, e desideriamo averne uno in casa perché anche solo guardandolo ci trasmette una serenità speciale e sensazioni di benessere profondo.

Diverse sono le specie di piante che vengono più spesso usate nella coltivazione dei Bonsai. Ogni specie ha esigenze specifiche di coltivazione, cura e preparazione, pertanto l’identificazione della specie Bonsai è fondamentale per essere usata come piante da salotto.

bonsai_di_zelkovaSi tratta di specie tropicali, come il Bonsai di Sageretia Theezans, pianta sempreverde tropicale originaria della Cina, il Bonsai di Ficus o quello di Serissa foetida che può fiorire anche 2 o 3 volte l’anno ma che è più adatta a coltivatori esperti perché non è facile da curare, essendo una pianta molto delicata e sensibile.

I Bonsai di Zelkova (Olmo giapponese), sebbene piante da esterno, si trovano come piante da salotto, stanza a cui si abituano facilmente.
Anche i Bonsai di Quercia, pianta forte e molto resistente sono assai attraenti ed estremamente ornamentali.

Sostanzialmente, parecchie piante di Bonsai si adattano bene ai nostri interni, dove la temperatura si aggira intorno ai 20 gradi, come nel loro habitat naturale.
Allo stesso modo dobbiamo assicurarci però che l’aria sia abbastanza umida come nelle foreste tropicali delle quali sono originarie; quindi è consigliabile spruzzare le foglie e il terriccio ogni giorno e particolarmente d’inverno, quando il calore del riscaldamento secca l’aria della stanza all’interno dell’abitazione.

L’Ulivo (Olea Europea) è molto adatto a essere utilizzato nel Bonsai come pure l’Ulivo selvatico. E’ un albero facile da mantenere e molto vigoroso.

Coltivare bonsai non è solamente coltivare una pianta, bensì è rapportarci con la Natura attraverso lo scorrere del tempo.
Ci permette di focalizzare l’attenzione su una cosa precisa in un preciso momento. Questo fa parte della vera magia dei Bonsai e del loro significato.

Un vaso di design

Possiamo anche inserire delle belle piante da salotto inserendole in vasi di design, come elemento decorativo, per un interno suggestivo ma al tempo stesso molto naturale.
Chi ha poca dimestichezza con i naturali bisogni delle piante può utilizzare un vaso con riserva d’acqua.

Grandi piante da salotto

Per una stanza molto naturale niente di più decorativo che una bella pianta grande.
Le piante vanno scelte anche per la loro bellezza e possibilità di abbinarsi allo stile del salotto ma anche per le proprietà benefiche e purificanti che hanno sull’ambiente che le circonda.
Le piante sono diventate parte integrante degli ambienti domestici e contribuiscono al nostro benessere psicofisico.

piante_da_salottoEsiste una vasta scelta di grandi piante da salotto: possiamo letteralmente innamorarci di una palma Kentia facile da curare; di una Yucca, di una Dracaena Marginata e di alcuni Ficus dal grosso tronco che li fa apparire come piccoli alberi.

Possiamo lasciarci sedurre dal fogliame arcuato di una Beaucarnea, meglio conosciuto sotto il nome di “piede di elefante” o “pianta mangiafumo” ma questo nome non ha niente a che fare con la depurazione dell’aria in casa dei fumatori. Semplicemente si è visto che nelle aree in cui si sono sviluppati incendi queste piante sono sopravvissute.

La scelta delle piante da salotto

piante da salotto la kentiaAltre grandi piante da interno sono da scoprire: la Schefflera molto decorativa e di facile manutenzione, il Croton e le sue foglie colorate, il Pachira vicino al Baobab, o il Anthurium rosso con la sua lunga fioritura.

Potremo rivalutare la Kenzia e il Ficus, un classico del “salotto della zia”.

La Kentia è una palma con lunghe foglie verdi con qualità anti-inquinamento. Anche in vaso può raggiungere i 2 metri è molto decorativa e trova benissimo il suo posto in salotto, magari dietro le tende, amando luce abbondante ma non diretta.
E’ anche abbastanza semplice da curare perché basta ricordarsi di innaffiarla quando il terreno si asciuga.
Le si attribuiscono proprietà di assorbimento di benzene e formaldeide e combatte il fumo.

Ficus

Il Ficus Lyrata è un vero e proprio piccolo albero al coperto. È una pianta che elimina molti inquinanti come ammoniaca, xilene (un solvente, prodotto dal petrolio, e usato come solvente nella stampa e nella lavorazione di gomma e cuoio) e toluene (un solvente usato per sciogliere resine, vernici, colle, ecc.).
Il salotto e in generale gli interni dell’abitazione saranno impreziositi da questo ficus in vaso, una pianta utilizzata per il suo fogliame molto decorativo. Con le sue generose foglie offre una splendida decorazione vegetale per dare risalto a un bel pavimento e ai mobili.

Il Ficus Lyrata ha l’aspetto di un alberello sempreverde, piccolo e folto, dalle foglie coriacee e lucenti, verde scuro. E’ una pianta da interno facilmente coltivabile originaria dell’Africa tropicale o subtropicale. Come la maggior parte dei ficus, bisogna solo stare attenti alla posizione da dargli: ama la pace. Non gli piace essere spostato e non ama zone di passaggio perché non gradisce che il suo fogliame venga sospinto o toccato.
Gli basta essere sistemato in una stanza sufficientemente luminosa, ma senza sole diretto, e lontano dalle correnti d’aria. Va innaffiato in inverno con parsimonia e anche in estate, solo quando il terreno si è asciugato.

ficus robusta  Il Ficus elastica o Ficus Robusta aiuta ad eliminare dall’aria il fumo di sigaretta e le sostanze nocive prodotte da stampanti e fotocopiatrici.

E’ una pianta coltivata per il suo fogliame molto decorativo. Ha foglie grandi, coriacee, più o meno ovali e di colore verde scuro, lucide, a volte sfumate di rosso. E’ un alberello sempreverde, molto ramificato. 
Questa varietà è apprezzata per la sua robustezza, la sua facilità di manutenzione e il suo elevato potenziale decorativo.

Pianta di origine tropicale, il ficus elastica preferisce un’atmosfera umida, perciò bisogna bisogna spruzzare regolarmente acqua non calcarea sul suo fogliame.
Questa classica pianta da salotto apprezza una temperatura ambiente tra 18 e 23 ° C, anche se sopporta temperature anche un pò più basse. Il ficus se ben mantenuto ci darà molteplici soddisfazioni e può vivere diversi anni.
Bisogna evitare però di spostarlo spesso perché fa fatica ad ambientarsi nel nuovo ambiente.

aloe veraL’aloe vera è una pianta di facile manutenzione e poco impegnativa. Riconosciuta per la sua bellezza e le sue virtù terapeutiche e cosmetiche, trasforma ogni interno in uno spazio sano assorbendo la formaldeide presente nell’aria.

I suoi ingredienti attivi sono contenuti nella polpa delle sue grandi foglie. Questa polpa, una volta tagliata la foglia a metà, può essere utilizzata nell’applicazione locale in caso di ustioni, punture di insetti, prurito, eczema.

 

Poi ci sono le meravigliose Dracaena, considerate le piante più sensibili e generose. Non solo combattono le esalazioni di benzene, tronchetto della felicitàxilene e toluene ma si considerano come piante che riducono lo stress, l’ansia, la tristezza.
Vengono anche chiamate “tronchetto della felicità”.

Vengono spesso utilizzate come piante verdi da salotto e apprezzate per il loro fogliame arcuato, spesso variegato. La manutenzione della Dracaena è minima: questa è una pianta che cresce molto facilmente ed è molto resistente. Sono classificati tra le piante da interno più facili da tenere.

Ci sono molte specie di Dracaena: originarie dell’Africa tropicale o dell’Asia, queste piante non sono generalmente resistenti all’esterno e prediligono una temperatura di circa 18 ° C, durante tutto l’anno.

La Yucca è l’ideale nei nostri interni perché è molto facile da mantenere.

La Sansevieria ha foglie eleganti, lunghe, carnose e appuntite che filtrano l’aria, assorbono alcool, acetone, benzene e piccole quantità di formaldeide e xylene. Di notte purificano l’aria rilasciando ossigeno.
La Sansevieria richiede veramente poca manutenzione: acqua una volta la settimana e luce.

Inoltre dove vi sono mobili, tende e tappeti, apparecchi elettronici, sono consigliate le seguenti piante da salotto: il filodendro, lo spatifillo (Spathiphyllum) anche detto “fiore di luna” è una pianta disinquinante molto efficace. Assorbe molti composti organici volatili contenuti in colle, vernici e mastici utilizzati nei complementi darredo. I suoi fiori bianchi possono sbocciare quasi tutto l’anno e si accontenta anche di poca luce.
Inoltre la Schefflera actinophylla, la Sansevieria, le Gerbere, che annullano le esalazioni di trielina (che ci portiamo a casa ogni volta che rientriamo a casa dalla lavanderia con gli abiti puliti e stirati), e i Crisantemi, il Tronchetto della felicità (Dracaena fragrans Massangeana) che riduce ansia e stress.
L’anturium rimuove le tracce d’ammoniaca e di formaldeide

Alcuni giurano che la felce di Boston è imbattibile contro il fumo, le esalazioni degli smalti.
Forse dovremmo davvero provare!

I consigli del giardiniere

Il segreto per sapere quando innaffiare le tue piante verdi ? Il substrato superficiale è asciutto al tatto.
Un’annaffiatura ben dosata è spesso la chiave del successo di molte piante da interno: in inverno meno acqua, in estate più acqua.

Non bisogna trascurare una luce adeguata: più o meno vicino a una finestra, sempre dietro una tenda per proteggere foglie e fiori dal fuoco dei raggi del sole.

Anche in camera da letto sono benvenute le piante d’appartamento. In effetti, alcune varietà hanno virtù compatibili con la camera da letto. Troviamo piante disinquinanti e rilassanti, altre che aiutano a combattere l’insonnia o che riducono l’apnea notturna. Pensiamo quindi a Aloe Vera, Sansevieria, Pilea, ecc…

 

Vedi anche:

Migliori divani in pelle

Migliori tavolini da salotto in legno

Migliori tavoli allungabili in vetro

Precedente

La credenza per esporre stoviglie

Migliori tavoli allungabili in vetro

Successivo
risus mi, nec ut amet, dapibus