IIᐅMigliori SEDIE DA CUCINA

Le migliori sedie da cucina

sedie da cucina

La sedia è un elemento essenziale del nostro arredamento: la troviamo in tutte le stanze con funzioni e usi differenti.
La fascia di prezzo per questo complemento d’arredo è molto ampia; i modelli più economici costano poche decine di euro mentre i modelli più eleganti o firmati da grandi designer possono raggiungere somme piuttosto consistenti.

Qualsiasi sia il locale a cui è destinata, la scelta della sedia giusta è essenziale.

La scelta delle sedie da cucina inizia decidendo per un modello la cui ergonomia è stata appositamente progettata, confortevole e di pratico uso quotidiano.
Per le sedie da pranzo o da cucina, ad esempio, la scelta di un rivestimento facilmente pulibile consentirà una manutenzione quotidiana rapida e semplice.

La varietà di modelli di sedie da cucina offerti sul mercato consente a tutti di trovare quella ideale per la propria casa.
Le sedie con seduta alta consentono di integrarle con stile attorno alle isole di cottura e ai banconi, oggi molto apprezzati.

Le offerte: Sedie da cucina moderne

85,93€
disponibile
1 nuovo da 85,93€
IIᐅMigliori SEDIE DA CUCINA 1 Amazon.it
Spedizione gratuita
150,98€
156,65
disponibile
1 nuovo da 150,98€
IIᐅMigliori SEDIE DA CUCINA 1 Amazon.it
Spedizione gratuita
431,52€
disponibile
5 nuovo da 431,00€
IIᐅMigliori SEDIE DA CUCINA 1 Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 21 Ottobre 2020 8:24 PM

Le offerte: Sedie da cucina in legno

Le offerte: Sedie da cucina colori pantone 2020

Talvolta si vorrebbero proprio rinnovare le sedie da cucina: sia perché un pò datate, sia perché si vorrebbe seguire la moda del momento.

Per essere sempre aggiornati ci viene in aiuto l’istituto Pantone che ogni anno ci elenca i colori più cool che influiranno sulla moda, sull’arredamento e in tanti settori della vita: sedie comprese!

Il colore principe di quest’anno è il colore Pantone 2020: Classic Blu.
Tramontata l’epoca del bianco, del grigio e del rosa, che sembrava non dovesse più lasciarci, ecco subentrare gli altri colori di tendenza per il 2020: il Neo-Mint, un verde menta chiaro dalla nuance fresca ma avvolgente; l’Arancio e il Giallo; il Viola in tutte le sue calde sfumature, che si possono anche combinare tra loro.
Non è necessario cambiare tutti i mobili o farli ridipingere per dare una ventata di novità alla nostra casa. Se ne abbiamo la possibilità possiamo per esempio rinnovare le sedie della cucina:

Il BLU

Il VERDE

Il VIOLA

L’ARANCIONE, il GIALLO e il BEIGE

Accessori d’arredamento per rinnovare le Sedie da cucina

Quando non ci è possibile cambiare le sedie della cucina, magari perché il budget non ce lo consente, possiamo usufruire di alcuni semplici accessori che ci danno comunque la possibilità di rinnovare la casa: cuscini, coperture per sedie, tovaglie, copridivani e molti altri piccoli complementi d’arredo.

 

Guida all’acquisto delle migliori sedie da cucina

Sono finiti i giorni in cui le sedie da cucina o quelle per la sala da pranzo venivano scelte a caso: oggi si presta la massima attenzione nella scelta, ben consapevoli che contribuiranno a migliorare l’arredamento di tutta la stanza.

Il materiale

Che materiale scegliere per le sedie della cucina? Questa la prima domanda che ci poniamo prima dell’acquisto delle nuove sedie.
Il materiale di produzione influirà sul comfort, ma anche sul prezzo e sul design.

Le sedie imbottite in tessuto sono molto comode, quelle in pelle sono eleganti, comode e hanno il pregio di durare a lungo, ma sono da evitare se si hanno bambini (perché talvolta non è facile rimuovere le macchie) o animali domestici che potrebbero graffiare irrimediabilmente la pelle.

Se si vuole ridurre al minimo la manutenzione è meglio decidersi per sedie in plastica, legno o metallo. In questo caso meglio se imbottite o, possibilmente, ricoperte da morbidi cuscini per renderle più confortevoli. Se i cuscini sono sfoderabili si avrà anche l’opportunità di lavarle frequentemente.

Tra gli altri materiali per la ricopertura delle sedie ci sono la similpelle, più economica e facile da mantenere rispetto alla pelle, e la microfibra: sono ideali se si hanno bambini piccoli perché sono molto facili da pulire.

Lo stile

In generale si tenderà a scegliere delle sedie dello stesso stile del tavolo e anche se non saranno abbinate, dovranno essere in armonia con il tavolo e con l’arredamento della stanza in generale.

Naturalmente è una questione di gusti.
Negli ultimi anni si tende anche a mescolare sedie di diverso stile, diverso colore o dimensione o materiale.
Ad esempio nello stile industrial si possono abbinare sedie in legno e metallo.

Il comfort

Per essere comode le sedie devono avere una buona altezza rispetto al tavolo a cui sono destinate.
Su un classico tavolo di altezza di 75 cm, l’altezza ideale della seduta dovrebbe essere di circa 45 cm. Ma anche questo può essere soggettivo e dipende dall’altezza di coloro che prevalentemente le useranno.
Per aumentare il comfort, si potrà optare per sedie con bracciolo.

Se il criterio fondamentale per la scelta delle sedie è il comfort, allora un altro criterio fondamentale è l’altezza dello schienale.
Più è alto e più la seduta sarà comoda. Uno schienale alto da un aspetto più elegante alla sedia.
Al contrario, molto spesso le sedie con schienale basso offrono un aspetto più moderno alla stanza.
Anche l’ampiezza della stanza influenza la scelta dello schienale: in una cucina di piccole dimensioni, uno schienale alto potrebbe dare l’impressione che il locale sia ancora più piccolo.

Il budget

Anche il budget può essere un fattore determinante nella scelta delle sedie.
Si parte da poche decine di euro per le sedie più semplici ed economiche per arrivare a diverse centinaia di euro per sedie in pelle o di produttori rinomati che utilizzano materie prime di altissima qualità.
D’altra parte queste ultime potranno durare a lungo e mantenersi bellissime nel tempo.

 

Vedi anche:

Piccoli spazi a disposizione?

La credenza per esporre stoviglie

Come scegliere un tavolo in vetro?

Precedente

IIᐅMigliori sedie pieghevoli

IIᐅArredare un balcone stretto e lungo

Successivo
commodo Lorem elementum ut Donec sem, Aenean Praesent accumsan