Differenza tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4: quale scegliere?

Differenza tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4: quale scegliere? 1

`

Amazon Echo Dot è uno degli altoparlanti intelligenti più popolari e apprezzati dagli utenti che vogliono sfruttare le potenzialità dell’assistente vocale Alexa. Si tratta di dispositivi compatti, economici e versatili, che permettono di controllare la musica, le notizie, le domande e i dispositivi smart della casa con la voce. Ma quali sono le differenze tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4, le ultime due generazioni di questo prodotto? E quale conviene acquistare? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande, analizzando le caratteristiche principali di entrambi i modelli.

Ecco alcune offerte disponibili ora!

Design: da cilindro a sfera

La prima differenza evidente tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4 è il design. Il modello di terza generazione ha una forma cilindrica, con un rivestimento in tessuto e quattro tasti sulla parte superiore per il controllo del volume, l’attivazione di Alexa e la disattivazione del microfono. Il modello di quarta generazione invece ha una forma sferica, con una base piatta e una luce LED che circonda la parte inferiore. I tasti sono posizionati sulla parte superiore della sfera, mentre il rivestimento in tessuto copre solo la parte frontale. Il design della quarta generazione è sicuramente più originale e moderno, ma anche più ingombrante e meno adatto ad essere installato a parete.

Audio: più diretto e chiaro

Entrambi gli altoparlanti hanno un driver da 1,5 pollici, ma la differenza sta nella posizione. Nel modello di terza generazione il driver è rivolto verso l’alto, mentre nel modello di quarta generazione è rivolto verso l’avanti. Questo significa che il suono della quarta generazione è più diretto e chiaro, soprattutto se si posiziona l’altoparlante su una superficie piana. Inoltre, la forma sferica favorisce una migliore diffusione del suono in tutte le direzioni. Tuttavia, nessuno dei due modelli offre una qualità audio eccezionale, soprattutto se confrontata con altri altoparlanti più grandi e potenti.

Funzionalità: simili ma non uguali

A livello di funzionalità, Echo Dot 3 e Echo Dot 4 sono molto simili. Entrambi permettono di interagire con Alexa per chiedere informazioni, impostare sveglie e timer, creare liste, riprodurre musica da vari servizi di streaming, effettuare chiamate e messaggi tra dispositivi Echo o tramite l’app Alexa, controllare i dispositivi smart compatibili con Alexa e molto altro ancora. Inoltre, entrambi i modelli possono essere abbinati ad un altro Echo Dot dello stesso tipo per creare un effetto stereo o ad un altoparlante Bluetooth o con cavo AUX per migliorare la qualità del suono. Tuttavia, ci sono alcune differenze da tenere in considerazione:

– Il modello di quarta generazione ha un chip AZ1 Neural Edge che permette di elaborare le richieste vocali in modo più rapido ed efficiente, riducendo i tempi di risposta di Alexa.
– Il modello di quarta generazione ha una modalità a basso consumo energetico che riduce il consumo di energia quando il dispositivo non è in uso o quando non è connesso alla rete Wi-Fi.
– Il modello di quarta generazione è realizzato con materiali riciclati al 50% per il tessuto, al 100% per l’alluminio e al 99% per il plastica.

Differenza tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4: quale scegliere? 2

Ecco delle proposte per differenza echo dot 3 e 4

Condividiamo con voi le nostre ultime scoperte e i nostri prodotti preferiti del momento: tra i modelli più venduti nel tempo, quelli “mitici” e le nuove tendenze.
La nostra guida, anche se vuole essere completa, non può coprire tutti gusti, gli stili e le fasce di prezzo dei modelli di differenza echo dot 3 e 4. Tuttavia, abbiamo cercato di fornirvi il maggior numero possibile di tendenze che abbiamo osservato e scoperto negli ultimi mesi.

Se ci vediamo costretti a un acquisto con budget limitato, possiamo individuare subito la proposta più economica: vedi ora il prezzo per verificare il prezzo corrente del giorno basterà cliccare sopra.

 

Differenza tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4: quale scegliere? 3

Differenza Echo Dot 3 e 4: quale scegliere per la tua casa smart?

Amazon Echo Dot è uno degli altoparlanti intelligenti più popolari e apprezzati dagli utenti che vogliono rendere la propria casa più domotica e controllabile con la voce. Grazie all’integrazione con l’assistente vocale Alexa, Echo Dot permette di ascoltare musica, notizie, podcast, audiolibri e molto altro, oltre a gestire dispositivi compatibili come luci, termostati, telecamere e prese smart.

Ma quale modello di Echo Dot conviene acquistare tra la terza e la quarta generazione? Quali sono le differenze tra i due dispositivi e quali vantaggi offrono? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande confrontando le caratteristiche, il design, le funzionalità e il prezzo di Echo Dot 3 e Echo Dot 4.

▷ Echo Dot 3: compatto ed economico

Supporto per Montaggio a Parete con Presa per Echo DOT 3a/4a Generazione | Accessori salvaspazio per Gestione dei Cavi | Gancio Uscita Originale Senza Suono smorzato per Echo DOT 3a/4a Generazione
  • ★ Organizza il tuo spazio: il supporto a parete ti consente di appendere la tua mini casa al muro per un facile posizionamento e liberare spazio per il piano di lavoro della cucina, il tavolino da...

Echo Dot 3 è il modello precedente di Echo Dot, uscito nel 2018. Ha un design cilindrico con un rivestimento in tessuto e quattro tasti sulla parte superiore per il controllo del volume, l’attivazione di Alexa e la disattivazione del microfono. Ha un anello luminoso sulla base che cambia colore a seconda dello stato del dispositivo e un altoparlante da 1,5 pollici rivolto verso l’alto.

Echo Dot 3 si collega facilmente alla rete Wi-Fi tramite l’app Alexa sullo smartphone e permette di accedere a tutte le funzioni dell’assistente vocale con un semplice comando. Basta dire Alexa per attivare il dispositivo e chiedere quello che si vuole: riprodurre una canzone, impostare una sveglia, controllare il meteo, fare una domanda, creare una routine personalizzata e molto altro.

Echo Dot 3 ha anche una versione con orologio digitale integrato, che mostra l’ora, la temperatura o il timer con dei LED bianchi sul fronte del dispositivo. Questa funzione può essere utile per chi vuole usare Echo Dot come sveglia o come orologio da comodino.

Il punto di forza di Echo Dot 3 è il suo prezzo conveniente, che lo rende accessibile a tutti coloro che vogliono provare l’esperienza di Alexa senza spendere troppo. Inoltre, essendo molto compatto, può essere posizionato facilmente in qualsiasi ambiente della casa, anche a parete grazie a degli appositi supporti.

Il punto debole di Echo Dot 3 è la qualità dell’audio, che risulta discreta ma non eccezionale, soprattutto a volumi elevati. Inoltre, l’altoparlante rivolto verso l’alto non garantisce una buona direzionalità del suono. Per ovviare a questo problema, è possibile abbinare Echo Dot 3 a un altro altoparlante Bluetooth o tramite cavo AUX per ottenere un audio stereo più potente e definito.

▷ Echo Dot 4: sferico e innovativo

Cozycase Supporto muro per Dot (3ª generazione), nascondere il cavo senza viti, supporto in cucine, bagno e camera da letto (Nero)
  • Supporto Dot Wigoo: appositamente progettato per Dot 3rd Gen. Oscura meno superficie Dot, non attutisce il suono. (Dot e spina non sono inclusi).

⭐⭐⭐⭐⭐ – Perfetto per non avere cavi a vista o tenere il dispositivo poggiato su un mobile

Echo Dot 4 è il modello più recente di Echo Dot, uscito nel 2020. Ha un design completamente rinnovato rispetto al precedente, con una forma sferica e un rivestimento in tessuto disponibile in tre colori: bianco, blu e nero. Ha quattro tasti sulla parte superiore per il controllo del volume, l’attivazione di Alexa e la disattivazione del microfono. Ha un anello luminoso sulla base che cambia colore a seconda dello stato del dispositivo e un altoparlante da 1,5 pollici rivolto verso il fronte.

Echo Dot 4 si collega facilmente alla rete Wi-Fi tramite l’app Alexa sullo smartphone e permette di accedere a tutte le funzioni dell’assistente vocale con un semplice comando. Basta dire Alexa per attivare il dispositivo e chiedere quello che si vuole: riprodurre una canzone, impostare una sveglia, controllare il meteo, fare una domanda, creare una routine personalizzata e molto altro.

Echo Dot 4 ha anche una versione con orologio digitale integrato, che mostra l’ora, la temperatura o il timer con dei LED bianchi sul fronte del dispositivo. Questa funzione può essere utile per chi vuole usare Echo Dot come sveglia o come orologio da comodino.

Il punto di forza di Echo Dot 4 è il suo design innovativo e accattivante, che lo rende un elemento di arredo per la casa. Inoltre, offre una qualità dell’audio migliore rispetto al precedente modello grazie all’altoparlante rivolto verso il fronte che garantisce una maggiore direzionalità del suono. Per ottenere un audio stereo più potente e definito è possibile abbinare Echo Dot 4 a un altro altoparlante Bluetooth o tramite cavo AUX.

Un altro vantaggio di Echo Dot 4 è il suo chip integrato AZ1 Neural Edge che rende Alexa più veloce e intelligente nel processare i comandi vocali. Questo chip consente anche di ridurre i consumi energetici del dispositivo quando non è in uso grazie alla modalità a basso consumo.

Infine, Echo Dot 4 supporta lo standard Zigbee che permette di collegare direttamente dispositivi smart compatibili senza bisogno di un hub aggiuntivo. Questo rende più facile e veloce la configurazione della propria casa domotica con Alexa.

Il punto debole di Echo Dot 4 è il suo prezzo più elevato rispetto al precedente modello. Inoltre, essendo più ingombrante, può essere più difficile da posizionare in alcuni ambienti della casa. A differenza di Echo Dot 3 non può essere installato a parete senza l’uso di accessori specifici.

In conclusione possiamo dire che la scelta tra Echo Dot 3 e Echo Dot 4 dipende dalle proprie esigenze e preferenze. Se si cerca un dispositivo economico e compatto che offra tutte le funzioni base di Alexa si può optare per Echo Dot 3. Se invece si vuole un dispositivo più innovativo e performante che offra una qualità dell’audio migliore e alcune funzioni aggiuntive si può optare per Echo Dot 4.

In entrambi i casi si avrà a disposizione uno degli altoparlanti intelligenti più versatili e affidabili sul mercato che renderà la propria casa più smart e controllabile con la voce.

Precedente

Spazzole rotanti per pulizia pavimenti: come scegliere la migliore per le tue esigenze

Mobile porta trucchi: come scegliere il modello giusto per te

Successivo