Olio per catena moto: cos’è e come sceglierlo

Olio per catena moto: cos'è e come sceglierlo 1

L’olio per catena moto è un prodotto indispensabile per la manutenzione della tua moto. Si tratta di un lubrificante che protegge la catena dall’usura, dalla ruggine e dalla sporcizia, garantendo una maggiore durata e un miglior rendimento. Ma come scegliere l’olio giusto per la tua catena? Ecco alcuni consigli per aiutarti a fare la scelta migliore.

Ecco alcune offerte disponibili ora!

OFFERTA! - 8%In classifica
Wd-40 Specialist Grasso Catena Moto Spray, 400 Ml, Trasparente
Wd-40 Specialist Grasso Catena Moto Spray, 400 Ml, Trasparente
Raccomandato per: catena, trasmissioni, anelli o, x, z; Grasso catena condizioni umide; Grasso
14,99 EUR −8% 13,80 EUR

Tipi di olio per catena moto

Esistono diversi tipi di olio per catena moto, che si differenziano per la viscosità, la composizione e le caratteristiche. I principali sono:

– Olio minerale: è il più economico e il più diffuso. Ha una buona capacità lubrificante, ma tende a sporcare molto la catena e a gocciolare facilmente. Richiede una frequente applicazione e una pulizia accurata della catena prima di ogni lubrificazione.
– Olio sintetico: è più costoso ma offre una maggiore resistenza alle alte temperature e all’umidità. Ha una minore tendenza a sporcare e a gocciolare, ma richiede comunque una pulizia periodica della catena. È adatto a moto sportive e ad alte prestazioni.
– Olio semisintetico: è un compromesso tra il minerale e il sintetico. Ha una buona capacità lubrificante e una moderata resistenza alle intemperie. Sporca meno del minerale ma più del sintetico. È adatto a moto da strada e da turismo.
– Olio secco: è un tipo di olio sintetico che forma una pellicola protettiva sulla catena, senza lasciare residui oleosi. Ha un’ottima resistenza all’acqua e alla polvere, ma richiede una maggiore frequenza di applicazione. È adatto a moto da fuoristrada e da enduro.

Come applicare l’olio per catena moto

Per applicare correttamente l’olio per catena moto, è necessario seguire alcuni passaggi:

– Pulire la catena con un detergente apposito o con un panno umido, eliminando lo sporco e i residui di olio vecchio.
– Asciugare bene la catena con un panno asciutto o con aria compressa.
– Spruzzare l’olio sulla catena in modo uniforme, facendo ruotare la ruota posteriore lentamente. Evitare di spruzzare l’olio sui freni, sul disco o sulla gomma.
– Lasciare asciugare l’olio per qualche minuto prima di riprendere la marcia.

Quando cambiare l’olio per catena moto

La frequenza di cambio dell’olio per catena moto dipende da diversi fattori, come il tipo di olio, il tipo di catena, lo stile di guida e le condizioni ambientali. In generale, si consiglia di lubrificare la catena ogni 500-1000 km o ogni 15-30 giorni. Tuttavia, è bene controllare periodicamente lo stato della catena e verificare se presenta segni di usura, come maglie allentate, arrugginite o rotte. In caso di dubbio, consultare il manuale della moto o un meccanico di fiducia.

L’olio per catena moto è un elemento essenziale per la cura della tua moto. Scegliere l’olio giusto per la tua catena ti permetterà di avere una guida più sicura, fluida e divertente. Ricorda di pulire e lubrificare regolarmente la catena, seguendo le istruzioni del produttore e del tuo meccanico.

Olio per catena moto: cos'è e come sceglierlo 2

Ecco delle proposte per olio per catena moto

Condividiamo con voi le nostre ultime scoperte e i nostri prodotti preferiti del momento: tra i modelli più venduti nel tempo, quelli “mitici” e le nuove tendenze.
La nostra guida, anche se vuole essere completa, non può coprire tutti gusti, gli stili e le fasce di prezzo dei modelli di olio per catena moto. Tuttavia, abbiamo cercato di fornirvi il maggior numero possibile di tendenze che abbiamo osservato e scoperto negli ultimi mesi.

Se ci vediamo costretti a un acquisto con budget limitato, possiamo individuare subito la proposta più economica: vedi ora il prezzo per verificare il prezzo corrente del giorno basterà cliccare sopra.

 

Olio per catena moto: cos'è e come sceglierlo 3

Olio per catena moto: come scegliere il migliore e come usarlo

La catena della moto è un elemento fondamentale per la trasmissione della potenza dal motore alla ruota posteriore. Per garantire il suo corretto funzionamento e la sua durata nel tempo, è necessario lubrificarla periodicamente con un olio apposito. Ma quale olio scegliere tra i tanti disponibili sul mercato? E come applicarlo correttamente? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande, analizzando i principali tipi di olio per catena moto e i loro vantaggi e svantaggi.

▷ Grasso catena moto che non sporca: il grasso spray

OFFERTA! - 6%
Motul - Grasso per catena C3 (400 ml)
  • Lubrificante cremosi e colorato in giallo neon per graisser tutte le catene di motociclette tutto terreno e mettiti

⭐⭐⭐⭐⭐ Venditore velocissimo nella consegna consigliato

Il grasso spray è uno dei prodotti più usati per lubrificare la catena della moto. Si tratta di un grasso liquido che viene erogato da una bomboletta a pressione e che si solidifica a contatto con l’aria, formando una pellicola protettiva sulla catena. Il vantaggio di questo prodotto è che non sporca il cerchio posteriore e la gomma, in quanto non cola né schizza durante la marcia. Inoltre, è facile da applicare e resiste bene all’acqua e alle alte temperature. Il principale svantaggio è che tende a seccarsi e a perdere efficacia nel tempo, richiedendo una frequente applicazione. Inoltre, non penetra bene nelle maglie interne della catena, dove si accumula lo sporco e l’usura è maggiore.

▷ Grasso o lubrificante catena moto: l’olio 80W90

Bardahl 600029 - Grasso Hight Speed Chain, 400 ml, Allunga la Vita della Catena, della Corona e del Pignone
  • PROPRIETÀ BARDAHL POLAR PLUS: L’esclusiva formula, unitamente all’impiego di componenti ad elevata adesività, consente al lubrificante di rimanere costantemente attaccato agli organi meccanici,...

⭐⭐⭐⭐⭐ – Prodotto veramente efficace, ottima adesione, buon rapporto qualità/prezzo.

L’olio 80W90 è un olio minerale usato per la lubrificazione dei cambi e dei differenziali delle auto. Alcuni motociclisti lo usano anche per lubrificare la catena della moto, sostenendo che sia efficace ed economico. L’olio 80W90 ha il vantaggio di penetrare bene nelle maglie interne della catena, dove svolge una buona azione lubrificante e detergente. Tuttavia, ha anche degli svantaggi: innanzitutto, è molto fluido e tende ad uscire facilmente dalla catena con la forza centrifuga, sporcando il cerchio posteriore e la gomma. Inoltre, non resiste bene all’acqua e alle alte temperature, evaporando o dilavandosi rapidamente. Infine, non è specifico per le catene con gli O-ring, i cuscinetti in gomma che sigillano le maglie della catena e che potrebbero essere danneggiati dall’olio.

▷ Lubrificante catena moto migliore: il lubrificante sintetico

⭐⭐⭐⭐⭐ – Buon prodotto

Il lubrificante sintetico è un prodotto di ultima generazione, studiato appositamente per le catene delle moto. Si tratta di un olio sintetico che contiene additivi speciali che ne migliorano le proprietà lubrificanti e protettive. Il lubrificante sintetico ha il vantaggio di aderire bene alla catena, formando una pellicola resistente all’acqua e alle alte temperature. Inoltre, penetra bene nelle maglie interne della catena, proteggendole dall’usura e dallo sporco. Infine, è compatibile con le catene con gli O-ring, che non vengono danneggiati dal prodotto. Il principale svantaggio del lubrificante sintetico è il costo elevato rispetto agli altri prodotti.

Come applicare l’olio per catena moto

Qualunque sia il tipo di olio scelto per lubrificare la catena della moto, è importante seguire alcune regole per applicarlo correttamente e ottenere i migliori risultati. Ecco i passi da seguire:

– Pulire la catena dalla polvere e dallo sporco con un panno umido o con un detergente specifico.
– Scaldare la catena facendo girare la ruota posteriore a mano o facendo un breve giro in moto.
– Applicare l’olio sulla parte interna della catena, seguendo la direzione di rotazione della ruota.
– Distribuire l’olio uniformemente su tutta la lunghezza della catena, facendo girare la ruota più volte.
– Aspettare qualche minuto affinché l’olio si assesti sulla catena.
– Rimuovere l’eccesso di olio con un panno asciutto.
– Controllare la tensione della catena e regolarla se necessario.

Seguendo questi semplici passaggi si potrà garantire una buona lubrificazione della catena della moto e prolungarne la vita utile.

Precedente

Miglior tablet: guida all’acquisto (maggio 2023)

Forno olandese: cos’è e come usarlo per cucinare

Successivo