Genesi poltrone: la storia di un’arte italiana

Genesi poltrone: la storia di un'arte italiana 1

Le poltrone sono tra i mobili più amati e ricercati dagli appassionati di arredamento. Ma da dove nasce questa tipologia di seduta? Quali sono le sue origini e la sua evoluzione nel tempo? In questo articolo cercheremo di ripercorrere la genesi delle poltrone, partendo dalle prime testimonianze storiche fino ad arrivare ai modelli più moderni e innovativi.

Le prime poltrone: tra lusso e funzionalità

Le poltrone sono nate come sedie imbottite e rivestite di tessuti pregiati, destinate a nobili e sovrani che volevano godere di un comfort maggiore rispetto alle sedie comuni. Le prime poltrone risalgono al XVI secolo, quando in Francia si diffuse lo stile rinascimentale, caratterizzato da una ricca decorazione e da una raffinata eleganza. Le poltrone francesi erano dotate di braccioli, schienale alto e gambe tornite, e venivano realizzate con legni pregiati come il noce, il ciliegio o l’ebano. I rivestimenti erano in seta, velluto o broccato, spesso ornati da ricami o frange. Le poltrone francesi erano considerate dei veri e propri simboli di potere e prestigio, e venivano usate nelle sale del trono o nelle stanze private dei re.

In Italia, le poltrone si diffusero nel XVII secolo, con lo stile barocco, che enfatizzava le forme curve e le decorazioni elaborate. Le poltrone italiane erano più basse e larghe rispetto a quelle francesi, e avevano spesso lo schienale inclinato per favorire il riposo. I materiali usati erano simili a quelli francesi, ma con l’aggiunta del cuoio o della pelle per i rivestimenti. Le poltrone italiane erano usate sia nelle case nobiliari che nelle chiese o nei conventi, dove servivano per accogliere i visitatori o per sostenere i religiosi durante le lunghe preghiere.

L’evoluzione delle poltrone: tra arte e industria

Nel XVIII secolo, le poltrone subirono una trasformazione grazie all’influenza dello stile rococò, che privilegiava le linee morbide e sinuose e i colori pastello. Le poltrone rococò erano più leggere e graziose rispetto a quelle barocche, e avevano spesso dei motivi floreali o animali sulle imbottiture o sui legni. Le poltrone rococò erano molto apprezzate dalle dame dell’epoca, che le usavano per conversare o per leggere nei salotti o nelle camere da letto.

Nel XIX secolo, le poltrone si adattarono ai cambiamenti sociali e culturali dovuti alla rivoluzione industriale e al romanticismo. Le poltrone divennero più comode e funzionali, con l’introduzione di meccanismi che permettevano di regolare l’altezza o l’inclinazione dello schienale o dei poggiapiedi. Le poltrone si arricchirono anche di nuovi materiali come il ferro battuto, il vimini o il rattan, che conferivano un aspetto più rustico o esotico. Le poltrone si diffusero anche tra le classi popolari, che potevano acquistarle a prezzi più accessibili grazie alla produzione in serie.

Nel XX secolo, le poltrone si fecero protagoniste delle avanguardie artistiche e del design moderno. Le poltrone assunsero forme originali e innovative, ispirate alla natura, alla geometria o alla tecnologia. Le poltrone divennero anche delle opere d’arte, espressione della creatività e della personalità dei loro autori.

Ecco delle proposte per genesi poltrone

Condividiamo con voi le nostre ultime scoperte e i nostri prodotti preferiti del momento: tra i modelli più venduti nel tempo, quelli “mitici” e le nuove tendenze.
La nostra guida, anche se vuole essere completa, non può coprire tutti gusti, gli stili e le fasce di prezzo dei modelli di genesi poltrone. Tuttavia, abbiamo cercato di fornirvi il maggior numero possibile di tendenze che abbiamo osservato e scoperto negli ultimi mesi.

Se ci vediamo costretti a un acquisto con budget limitato, possiamo individuare subito la proposta più economica: vedi ora il prezzo per verificare il prezzo corrente del giorno basterà cliccare sopra.

 

Genesi poltrone: la storia di un'arte italiana 2

Genesi poltrone: recensioni di due modelli

Se state cercando una poltrona relax per anziani o per il vostro benessere, potreste essere interessati ai prodotti della marca Genesi, che offre diverse soluzioni di qualità e comfort. In questo articolo vi presentiamo due modelli di poltrone Genesi che potete trovare su Amazon, con le nostre brevi recensioni e i link per acquistarle.

▷ Poltrona Gaming Genesis GNSNFG0752: una poltrona da gaming ergonomica e regolabile

OFFERTA! - 27%
Genesis SX33 Poltrona Gaming, Nero e Rosso, Taglia Unica
  • La nuova sedia da gioco Genesis Nitro 330 (SX33) è stata progettata per offrire comfort per ogni singolo giocatore

⭐⭐⭐⭐⭐ Seduta molto comoda. design ottimo.

Questa poltrona da gaming è pensata per chi ama trascorrere ore davanti al computer o alla console, senza rinunciare alla comodità e alla salute della schiena. La poltrona è dotata di un poggiatesta imbottito e di un cuscino lombare removibile, che sostengono la postura corretta. Lo schienale è reclinabile fino a 180 gradi, mentre il poggiapiedi è estraibile e regolabile in altezza. Il sedile è girevole a 360 gradi e ha un meccanismo di oscillazione con blocco. La poltrona è rivestita in tessuto traspirante e resistente, di colore nero con dettagli rossi. La struttura è in metallo e ha una portata massima di 150 kg. La poltrona ha un design moderno ed elegante, adatto a qualsiasi ambiente.

La poltrona Gaming Genesis GNSNFG0752 ha ricevuto molte recensioni positive su Amazon, che ne apprezzano la qualità dei materiali, la facilità di montaggio e la comodità. Alcuni utenti segnalano però che il poggiapiedi non è molto stabile e che la poltrona è piuttosto ingombrante.

Potete acquistare la poltrona Gaming Genesis GNSNFG0752 cliccando sul link seguente: Flora Accent Genesis: una poltrona da salotto elegante e confortevole

Genesis Flora Accent - Poltrona con schienale a forma di petalo e gambe in metallo cromato dorato
  • Usata come sedia da cocktail, sedia da arredo, poltrona, sedia da lettura o semplicemente come pezzo da mostrare, sarà sicuramente bella in qualsiasi spazio abitativo o camera da letto.

Questa poltrona da salotto è ideale per chi cerca una soluzione di arredo raffinata e confortevole. La poltrona ha uno schienale alto e curvo, che avvolge la schiena e il collo. Il sedile è imbottito e rivestito in velluto morbido e liscio, di colore grigio chiaro. Le gambe sono in legno massello di faggio, verniciato in nero. La poltrona ha un design classico e sobrio, che si adatta a qualsiasi stile di arredamento.

Precedente

Stufa a gas Olimpia Splendid: recensioni e opinioni

Come scegliere il miglior PC per l’università

Successivo